Giovedì 24 Aprile 2014        Calendario |  Redazione  | Chat  | Newsticker  | Contatti  | HOME  
Giovedì 24 Aprile 2014      
 
 
 
  ALTRE NOTIZIE

Bergamo prepara addio a Morosini. Le lacrime della fidanzata Anna

15.04.2012 15:44 di Antonio De Chiara articolo letto 178 volte
Fonte: agi.it

(AGI) - Udine, 15 apr. - L'Udinese, "profondamente addolorata per la prematura scomparsa di Piermario Morosini", annuncia che attraverso la onlus "Udinese per la Vita" si attivera' per garantire assistenza alla sorella dello sfortunato calciatore, rimasta sola dopo il tragico evento. "'Udinese per la Vita' - fa sapere il club friulano - garantira' un primo immediato intervento e si attivera' al fine di fornire, insieme a tutti i club di serie A e serie B, l'assistenza e le cure in modo continuativo e duraturo. Un appello ed un messaggio che ci auspichiamo vengano raccolti da tutti i club di serie A e B".
  "Dobbiamo stare vicini alla sorella - le parole di Toto' Di Natale ai microfoni di Sky Sport - Ho chiesto a tutti i capitani di serie A e B di non abbandonare questa ragazza. Per me Mario era come un fratello, diamole una mano".
  LE LACRIME DELLA FIDANZATA, ANNA E' arrivata anche Anna, la giovane fidanzata, a rendere omaggio alla salma di Piermario Morosini, all'obitorio dell'ospedale di Pescara dove e' stata eseguita la formalita' del riconoscimento. Oggi si fermano tutti i campionati di calcio, anche quelli dilettantistici.
  Cominciano ad arrivare amici e colleghi dello sfortunato centrocampista del Livorno, morto in campo per il malore che lo ha stroncato ieri a Pescara. All'ospedale c'e' anche il presidente della Lega di serie B, Abodi. Domani sara' eseguita l'autopsia. La rottura di un aneurisma cerebrale piu' che un infarto del miocardio o altra patologia legata al cuore. E' questa l'ipotesi che fa Bruno Caru', cardiologo sportivo, a proposito delle cause della morte DI NATALE, DISTRUTTO DAL DOLORE "Era un ragazzo eccezionale, pieno di vita. Nonostante tutti i problemi che aveva, era sempre a disposizione della squadra, ogni giorno mi dava forza.
  Ho perso mia mamma quattro anni fa e lui, che c'era gia' passato, mi e' stato molto vicino". E' questo il commosso ricordo di Toto' Di Natale, che con Piermario Morosini aveva legato molto all'Udinese. "Vedendo le immagini, sono impressionanti - continua - Aveva voglia di alzarsi, ma e' caduto di nuovo, quando vedi immagini cosi' c'e' solo da sperare che il Signore ti dia una mano. Aveva una voglia di vivere, di arrivare, per se', per la famiglia che non aveva piu', per la sorella". L'Udinese, prima ancora che la Figc sospendesse tutti i campionati, aveva gia' deciso di non scendere in campo contro l'Inter. "Ho detto subito che non avremmo giocato, non era giusto e faccio i complimenti all'Inter e ad Abete, in giornate cosi' e' impossibile giocare".
  BERGAMO SI PREPARA PER IL FUNERALE Bergamo si prepara gia' a dare l'ultimo saluto a Piermario Morosini, il calciatore del Livorno morto ieri sul campo di Pescara. La tragedia ha colpito tutti nel quartiere di Monterosso, alla periferia nord di Bergamo, dove il calciatore era nato e cresciuto, e dove erano avvenute le tragedie che avevano funestato la sua vita: le morti dei genitori e il suicidio del fratello. "Era stato nelle squadre di tutta Italia, ma tornava sempre qui da noi, ci aiutava ad organizzare il centro estivo dell'oratorio, giocava con i ragazzini, partecipava ai tornei di calcio", racconta il parroco don Remo Luiselli, che ha parlato del dramma nel corso dell'omelia alla Messa di stamani. "Ho ricordato le tante tragedie della sua vita, che pero' lo avevano lasciato un ragazzo aperto e disponibile per tutti". Delle pratiche legali si stanno ora occupando due cugine di Piermario, le uniche parenti che erano rimaste al calciatore (che aveva anche una sorella, affetta pero' da un grave handicap psichico). Le parenti pensavano in un primo momento di allestire una camera ardente nell'appartamento di via Tremana dove Morosini abitava ogni volta che tornava a Bergamo (e dove sul campanello c'e' ancora scritto "Aldo Morosini", il nome del padre). Ma visto che si prevede un'alta affluenza il parroco ha proposto di utilizzare una cappella della chiesa parrocchiale, che ha una capienza di cento posti. E dove, una volta arrivato il nulla osta del magistrato per il trasferimento della salma, potrebbe essere posto il feretro. "E la sera prima - dice il parroco - faremo una veglia di preghiera, e' un bisogno che qui sentono tutti". (AGI) .


Altre notizie - Altre notizie
Altre notizie
 
Juventus 90
 
Roma 82
 
Napoli 68
 
Fiorentina 58
 
Inter 56
 
Parma 51
 
Milan 51
 
Torino 49
 
Lazio 49
 
Hellas Verona 49
 
Atalanta 46
 
Sampdoria 41
 
Genoa 39
 
Udinese 39
 
Cagliari 36
 
Chievo Verona 30
 
Sassuolo 28
 
Bologna 28
 
Livorno 25
 
Catania 23

SERIE A, CHI È AD OGGI LA FAVORITA PER LO SCUDETTO?
  
  
  
  

FIORENTINA-NAPOLI: FINALE DI COPPA ITALIA ALL'INSEGNA DELLO SPETTACOLO

Qualcuno (vero, Higuain?) ha sottolineato come la vera finale fosse in realtà Roma-Napoli. L'ultimo atto dell...

ROMA, LA SVOLTA GARCINIANA

Dopo anni di rivoluzioni inconcludenti, di allenatori sbagliati e di tifosi che chiedevano la testa di questo o quel dir...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 24 Aprile 2014.

ESCLUSIVA GOLMANIA - PROCURATORE INSIGNE: "AMAREGGIATO PER LA CONTESTAZIONE DEL S.PAOLO. E SUL MERCATO..."

Dopo la dura contestazione di ieri durante i quarti di finale di Coppa Italia tra Napoli e Lazio nei confronti di Lorenzo Insigne, fischiatissimo dal suo pubblico, in ESCLUSIVA per la redazione di golmania.it, interviene il procuratore dell'attaccante campano, ...

AMBROSINI, FELICE IN VIOLA, VORREI RESTARE, VEDREMO

Il centrocampista della Fiorentina Massimo Ambrosini è stato intervistato quest'oggi da Radio Blu: "La mia avventura a Firenze? E' positiva sia sotto il profilo calcistico sia nella vita fuori dal campo, non ho mai nascosto la mia felicità di essere venuto a Firenze. Diverso trattamento arbitrale? Son discorsi che lascian...

CHAMPIONS LEAGUE, ATLETICO - CHELSEA 0-0. I COLCHONEROS SBATTONO CONTRO LA TRINCEA DI MOU

Finisce 0-0, al Calderon. Ma Mourinho vince, nel senso che ottiene esattamente quello che voleva: il nulla di fatto nell'andata della semifinale di Champions League tra il suo Chelsea e l'Atletico Madrid di Simeone. Il ritorno, il 30 aprile, a Stamford Bridge ci dirà se avrà avuto ragione. A volte bisogna stare attenti a ciò che si desidera, perché...

CATANIA, SU PERUZZI GLI OCCHI DELLE MILANESI

Gli occhi di Inter e Milan, ma anche del Cagliari, su Gino Peruzzi. Arrivato dal Vélez Sarsfield, l’argentino del Catania ha giocato una buona stagione nonostante l'annataccia degli etnei. In passato, anche Javier Zanetti ha speso parole importanti, per un giocatore già nel giro della Nazionale argentina. Quest’anno, 1...

ZAMPARINI, IACHINI COME GUIDOLIN

Intervistato dal Giornale di Sicilia, il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha parlato del tecnico rosanero Iachini. Ecco quanto evidenziato daTuttoPalermo.net: "Iachini a Palermo potrà seguire le orme di Guidolin, una volta raggiunta la Serie A con qualche innesto potremo aprire un nuovo ciclo vincente. Derby? Il Trapani st...
   Golmania Norme sulla privacy